QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

ISTITUTO COMPRENSIVO SANREMO PONENTE

www.icsanremoponente.gov.it

Scuola dell’infanzia - Scuola primaria – Scuola secondaria di 1° grado

Via Panizzi, 4 - 18038 - Sanremo (IM)

Tel.  0184660674 – Fax 0184696385

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

codice Fiscale: 90083340084

Prot. 7031 del 02/12/2020

                                                                                                       Al Collegio dei Docenti

                                                                                                       Al personale ATA        

                                                                                                       Al Sito Web/Albo       

                                                                                                        e  p. c.                     

                                                                                                        Al consiglio di Istituto

                                                                                                        Ai Genitori               

 

OGGETTO: ATTO DI INDIRIZZO AL COLLEGIO DOCENTI PER L’INTEGRAZIONE DEL PTOF DI ISTITUTO A.S. 2020/2021.    

 IL DIRIGENTE SCOLASTICO   

VISTO l’art. 25 del D. Lgs. 165/2001 e successive modifiche, recante “Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche” che attribuisce al Dirigente scolastico, quale garante del successo formativo degli alunni, autonomi poteri di direzione, di coordinamento e di valorizzazione delle risorse umane, per assicurare la qualità dei processi formativi, per l’esercizio della libertà di insegnamento, intesa anche come libertà di ricerca e innovazione metodologica e didattica e per l’attuazione del diritto all’apprendimento da parte degli alunni;

VISTA la L. 107/2015 recante la “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti” che attribuisce al Dirigente Scolastico potere di indirizzo al Collegio dei docenti per le attività della scuola;

VISTO il PTOF di questo Istituto 2019/2022;

VISTI i decreti attuativi della L. 107/2015;

VISTO il D.M. n. 39 del 26 giugno 2020-Piano scuola 2020/2021; 

VISTE le Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione 2012;   

VISTE le Indicazioni Nazionali e nuovi scenari del 22/02/2018; 

VISTE le Raccomandazioni europee del 22/05/2018 sull’apprendimento permanente;

VISTO il D.Lgs. 96/2019 disposizioni integrative e correttive al D.Lgs. 66/2017 “Norme per la promozione dell’inclusione scolastica degli studenti con disabilità”, a norma dell’art. 1, commi 180 e 181;

 VISTO il Documento della Commissione Sistema Integrato 0-6 “Orientamenti pedagogici e Legami educativi a Distanza. Un modo diverso per fare nido e scuola dell’infanzia” del 13 maggio 2020.   

VISTA la Nota MIUR AOODGOSV n. 7851 del 19/05/2020 avente per oggetto “Sistema Nazionale di Valutazione –Aggiornamento documenti strategici della scuola”;

VISTA la Legge 92/2019, il DM 35 del 22 giugno 2020 e le allegate Linee Guida relative all’insegnamento dell’Educazione Civica; 

VISTO il D.M. 26 giugno 2020 n. 39: Adozione del documento per la pianificazione delle attività scolastiche, educative e formative in tutte le Istituzioni del Sistema Nazionale di Istruzione per l’ a.s. 2020/2021 (Piano scuola 2020/2021);

VISTO il D.M. 89 del 7 agosto 2020: Adozione delle Linee Guida per la Didattica Digitale Integrata;

VISTO il DM n. 80 del 03/08/2020 –Linee Guida 0-6 anni;

VISTO il PNSD;

VISTO il D.L. 83/2020 che estende lo stato di emergenza sanitaria al 15/10/2020; 

TENUTO CONTO del Piano di sicurezza del nostro Istituto per la ripartenza delle attività didattiche elaborato in coerenza con il Rapporto ISS COVID-19, n. 58/2020;

VISTE le Linee di indirizzo proposte dalla società Italiana di Pedagogia Speciale per una scuola inclusiva e sul rientro a scuola degli alunni e delle alunne e degli studenti e delle studentesse con disabilità nelle scuole di ogni ordine e grado;  

CONSIDERATE le esigenze delle famiglie e dei vari portatori di interesse;

TENUTO CONTO che il PTOF costituisce il documento rappresentativo dell’identità dell’Istituto e quindi delle scelte educative e organizzative, della progettazione curricolare ed extracurricolare, dell’organizzazione spazio-temporale, della valorizzazione delle risorse umane per la realizzazione del successo formativo di alunne e alunni

 

EMANA

al collegio dei docenti, ai fini dell’aggiornamento del Vigente Piano Triennale dell’Offerta Formativa 2019/2022, per l’anno scolastico 2020/2021 il seguente

ATTO DI INDIRIZZO

come integrazione per le attività della scuola, le scelte di gestione e di amministrazione per ridefinire le linee di azione e di orientamento, in coerenza con le specifiche normative emanate per il contrasto ed il contenimento della diffusione del COVID-19.

 La revisione del PTOF dovrà tenere conto della normativa sopra citata, delle linee di indirizzo nazionali ed europee, dei documenti interni RAV e PdM, delle presenti indicazioni e delle linee guida del precedente atto di indirizzo. L’offerta formativa dovrà rispettare i principi di equità e di pari opportunità per tutte le alunne e gli alunni e dovrà prevedere un’azione didattica inclusiva che contribuisca a contrastare le disuguaglianze e le povertà educative. Il PTOF di Istituto sarà integrato dei seguenti documenti: 

  1. PIANO SCOLASTICO PER LA DDI (DIDATTICA DIGITALE INTEGRATA)

Il Piano integra le scelte già effettuate per la didattica in presenza, contenute nel PTOF 2019/2022, con scelte complementari di didattica digitale già sperimentate nel secondo quadrimestre dello scorso anno prevedendo e organizzando la didattica a distanza, in relazione a situazioni epidemiologiche contingenti quali nuovo lockdown, quarantena, isolamento fiduciario di singoli insegnanti e alunne/i. dovranno essere creati ambienti di apprendimento che assicurino continuità nel passaggio tra didattica in presenza e didattica a distanza, fornendo all’alunno tutti gli strumenti utili per il raggiungimento degli obiettivi didattici ed educativi. La progettazione della didattica in modalità digitale dovrà tenere conto del contesto e assicurare la sostenibilità delle attività proposte (sincrone e asincrone), garantendo un generale livello di inclusività, con particolare attenzione agli alunni con bisogni educativi speciali ed agli “alunni fragili”.

  1. CURRICOLO DI EDUCAZIONE CIVICA

 Il curricolo d’ Istituto dovrà essere integrato con obiettivi e traguardi specifici per l’educazione civica al fine di sviluppare “la conoscenza e la comprensione delle strutture e dei profili sociali, economici, giuridici, civili e ambientali delle società”, tenendo conto di quanto disposto dalle linee guida-allegato a D.M. 35/2020, ovvero dei tre nuclei concettuali a cui possono essere ricondotte tutte le diverse tematiche dalla norma individuate, ovvero:

  • Costituzione, diritto (nazionale e internazionale), legalità e solidarietà;
  • Sviluppo sostenibile, educazione ambientale, conoscenza e tutela del patrimonio e del territorio;
  • Cittadinanza digitale;

Per l’insegnamento dell’Educazione civica, il PTOF si arricchirà di nuovi contenuti e obiettivi finalizzati anche ad individuare nella conoscenza e nell’attuazione consapevole dei regolamenti di Istituto, dello Statuto delle studentesse e degli studenti, nel Patto educativo di corresponsabilità, un terreno di esercizio concreto per sviluppare “la capacità di agire da cittadini responsabili e di partecipare pienamente e consapevolmente alla vita civica, culturale e sociale della comunità”.

Appare necessario individuare i coordinatori per focalizzare il metodo di lavoro e la verticalità fra i vari ordini.  

  1. VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI NELLA SCUOLA PRIMARIA

Il  D. L. 8 Aprile 2020, n. 22, all’art. 1 comma 2-bis, recita “in deroga all’articolo 2, comma 1, del D. Lgs. 13 aprile 2017, n. 62, dall’anno scolastico 2020/2021, la valutazione finale degli apprendimenti degli alunni delle classi della scuola primaria, per ciascuna delle discipline di studio, previste dalle indicazioni nazionali per il curricolo, è espressa attraverso un giudizio descrittivo riportato nel documento di valutazione e riferito a differenti livelli di apprendimento, secondo termini e modalità definiti con Ordinanza del Ministro dell’istruzione”.

La recente normativa ha individuato un impianto valutativo che supera il voto numerico e introduce il giudizio descrittivo (riferito a quattro differenti livelli di apprendimento: avanzato, intermedio, base e in via di prima acquisizione) per ciascuna delle discipline previste dalle Indicazioni nazionali per il curricolo, Educazione civica compresa. Un cambiamento che ha lo scopo di far sì che la valutazione degli alunni sia sempre più trasparente e coerente con il percorso di apprendimento di ciascuno. I livelli di apprendimento saranno riferiti agli esiti raggiunti da ogni alunno in relazione agli obiettivi di ciascuna disciplina. Nell’elaborare il giudizio descrittivo si terrà conto del percorso fatto e della sua evoluzione. La valutazione degli alunni con disabilità certificata sarà correlata agli obiettivi individuati nel Piano educativo individualizzato (PEI), mentre la valutazione degli alunni con disturbi specifici dell’apprendimento terrà conto del Piano didattico personalizzato (PDP).
Nelle more dell’emanazione dell’Ordinanza Ministeriale relativa alla valutazione intermedia e finale per la scuola primaria, il Collegio provvederà a definire una rubrica per la stesura di un giudizio articolato che evidenzi il percorso di apprendimento e i risultati raggiunti in termini di autonomia e sviluppo sia a livello generale che nelle discipline di studio previste dalle Indicazioni Nazionali per il curricolo.  

  1. RECUPERO DEGLI APPRENDIMENTI

Nel PTOF andranno esplicitati i tempi per lo svolgimento delle attività di recupero durante il primo periodo didattico, indicando tipologia e durata degli interventi, ai fini del pieno recupero degli apprendimenti ed in riferimento ai contenuti essenziali individuati nel precedente anno scolastico.    

  1. PATTO DI CORRESPONSABILITA’

Si rende necessaria un’integrazione del patto di corresponsabilità, finalizzata alla condivisione, con gli studenti e le loro famiglie, delle misure organizzative, igienico-sanitarie e dei comportamenti individuali volti al contenimento della diffusione del contagio da COVID-19, nonché delle intese per un corretto svolgimento della Didattica Digitale Integrata.

  1. PIANO DI FORMAZIONE DEL PERSONALE DOCENTE E ATA

L’art. 1 comma 24 della Legge 107/2015 dispone che “Nell’ambito degli adempimenti connessi alla funzione docente, la formazione in servizio dei docenti di ruolo è obbligatoria, permanente e strutturale. Le attività di formazione sono definite dalle singole istituzioni scolastiche in coerenza con il piano triennale dell’offerta formativa e con i risultati emersi dai piani di miglioramento delle istituzioni scolastiche previsti dal regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 marzo 2013, n. 80, sulla base delle priorità nazionali indicate nel Piano nazionale di formazione adottato ogni tre anni con decreto del Ministro dell’ istruzione, sentite le organizzazioni sindacali rappresentative di categoria”. Considerata la situazione di emergenza, oltre alla formazione sulla sicurezza, si potenzierà in particolare la formazione relativa alla didattica digitale sperimentale e inclusiva per gli alunni BES (da svolgere anche a distanza), la didattica e la valutazione per competenze, oltre che l’insegnamento dell’Educazione civica.

  1. PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE

 Il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) è il documento di indirizzo del Ministero dell’ Istruzione, dell’Università e della Ricerca per il lancio di una strategia complessiva di innovazione della scuola italiana e per un nuovo posizionamento del suo sistema educativo nell’era digitale. L’animatore digitale e il team digitale avranno un ruolo strategico nella diffusione dell’innovazione a scuola, si attiveranno per partecipare ai bandi per il miglioramento dell’accesso alle risorse digitali e il coinvolgimento della comunità scolastica per la realizzazione di una cultura digitale condivisa. L’animatore digitale e il team digitale individueranno le attrezzature (laboratori, ecc.) e le infrastrutture (aule, palestre, ecc.) da potenziare e predisporranno iniziative di sviluppo delle competenze e dell'uso delle tecnologie digitali tra il personale. Dovranno inoltre essere ampliati i processi di dematerializzazione e trasparenza amministrativa.

  1. RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE E PIANO DI MIGLIORAMENTO

Con nota 7851 del 19/05/2020 il M.I. ha dettato istruzioni in merito all’aggiornamento dei    documenti strategici delle istituzioni scolastiche, disponendo che le funzioni per la revisione di tali documenti nelle piattaforme predisposte verranno attivate a partire da settembre 2020. Considerato l’annullamento delle rilevazioni INVALSI nel 2020, si terrà conto dei risultati degli anni precedenti. Per tutti i progetti e le attività previsti nel Piano, devono essere indicati i livelli di partenza sui quali si intende intervenire, gli obiettivi cui tendere nell’arco di riferimento, gli indicatori quantitativi e/o qualitativi utilizzati o da utilizzare per rilevarli. Gli indicatori saranno di preferenza quantitativi, cioè espressi in grandezze misurabili, ovvero qualitativi, cioè fondati su descrittori non ambigui di presenza/assenza di fenomeni, qualità o comportamenti ed eventualmente della loro frequenza.

  1. REGOLAMENTO DI ISTITUTO

Si rende necessaria l’integrazione del Regolamento d’Istituto al fine di definire le misure organizzative, igienico-sanitarie e i comportamenti individuali volti al contenimento della diffusione del contagio da COVID per ciascun plesso, nonché le disposizioni per l’accesso, la permanenza e le uscite dai locali scolastici, gli scaglioni di ingresso e di uscita degli studenti ed il quadro orario delle lezioni a. s. 2020/2021.

  1. REGOLAMENTO DI DISCIPLINA   

L’emergenza sanitaria impone di definire un quadro di regole da osservare in materia di gestione didattica. A questo proposito è opportuno ricollegarsi all’interpretazione del Regolamento di Istituto e di disciplina in merito alle sanzioni inerenti all’area del comportamento e rispetto delle regole come ampiamente previsto.

  1. REGOLAMENTO PER LE RIUNIONI DEGLI ORGANI COLLEGIALI A DISTANZA

Ai fini dello svolgimento con la modalità a distanza delle riunioni degli organi collegiali, assicurando piena validità alle stesse, si definiranno le modalità di gestione e validazione.

  1. IL PTOF

Alla luce del presente Atto di indirizzo il Piano triennale dell’Offerta formativa dovrà essere predisposto a cura della Commissione a ciò designata, affiancata dai Collaboratori del dirigente. Il PTOF sarà portato all’esame del Collegio dei Docenti e successivamente sarà esaminato e deliberato dal Consiglio di Istituto non oltre il giorno precedente l’apertura delle iscrizioni per l’anno scolastico 2020/2021.    

                                                                                                      IL DIRIGENTE SCOLASTICO                                

                                                                                                        Dott. Raffaele Prodomo                                  

                                                                           Firma autografa sostituita a mezzo stampa ex art. 3 comma 2 del D. Lgs.39 del 1993

URP

Istituto Comprensivo "Sanremo Ponente"
Via Panizzi, 4 Sanremo (IM)
Tel:  0184660674
Fax:  0184660674
PEO: imic81500v@istruzione.it
PEC: imic81500v@pec.istruzione.it
Cod. Mecc. IMIC81500V
Cod. Fisc.  90083340084
Fatt. Elett. UF81R3